Eroi in Aspromonte – 29 dicembre 2014

Sono stati presentati a Palazzo Nicotera due docufilm: “La Canzone d’Aspromonte”, a cura di Carmelina Sicari-Giovanni Scarfò e “Bellezze e Rovine
. Il Mezzogiorno-L’Italia- di Umberto Zanotti Bianco”, con la regia di Giovanni Scarfò.

La “Canzone d’Aspromonte” è un poemetto del Quattrocento “scoperto” per caso da Carmelina Sicari fra le pagine di Ariosto, laddove si fa cenno a un certo Almonte, al quale il paladino avrebbe strappato il fedele cavallo Brigliadoro sulle pendici dell’Aspromonte.
L’Aspramonte, ispirato a una chanson de geste in lingua romanza composta intorno al 1190 e conservato presso la Biblioteca di Ferrara, sembrerebbe infatti ascrivibile fra le principali fonti di cui Ludovico Ariosto si servì durante la stesura del “Furioso”, strumento letterario e d’ispirazione sia a livello linguistico-metrico che contenutistico, annoverando fra i suoi intrecci la narrazione dell’infanzia di Orlando – Orlandino – in viaggio con lo zio Carlomagno e non ancora cavaliere.

L’intento di “Bellezze e Rovine
. Il Mezzogiorno-L’Italia- di Umberto Zanotti Bianco” è stato quello di far conoscere – soprattutto alle nuove generazioni – l’impegno denso di significati culturali, umanitari, sociali e ricco di risultati concreti, di un protagonista delle più rilevanti esperienze dell’associazionismo laico e democratico, un personaggio poliedrico che ha operato in svariati settori.
Il docufilm non ha soltanto un carattere commemorativo, ma costituisce l’occasione per riflettere su tutte le tematiche che Zanotti Bianco ha affrontato attraverso l’Animi, l’Associazione nazionale per gli interessi del Mezzogiorno, e che sono di grande attualità ancora.

Articolo conferenza – Il Lametino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *